Eccomi!

Mi chiamo Martina, ho 26 anni e ho da poco conseguito la Laurea Magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale, presso l’Università degli Studi di Milano - Bicocca, con una tesi sulla programmazione turistica e l’importanza degli strumenti di comunicazione.

Adoro viaggiare, visitare posti nuovi e scoprire tradizioni e sapori locali. Ho organizzato da sola quasi tutti i miei viaggi, perché amo approfondire le mie conoscenze sulle mete scelte, sia che si tratti di una gita fuori porta o di un viaggio vero e proprio.

Ho deciso di aprire questo blog per condividere le mie esperienze e mettere a disposizione informazioni utili a chi sta per partire.

Ma non parlerò solo di viaggi. Ci sono infatti altri argomenti che mi appassionano come l'arte, in particolare l'arte moderna e quella contemporanea, e la cucina, elemento fondamentale per poter conoscere ed apprezzare i territori e le diverse culture! Inoltre, amo il mio Paese, l’Italia, che con tutte le sue bellezze paesaggistiche, storico-artistiche e le sue eccellenze enogastronomiche, è il più bel Paese del mondo! Per questo ci sarà una sezione dedicata interamente ad essa!

Buona lettura e se desiderate contattarmi per avere maggiori informazioni non esitate a farlo! :)

giovedì 17 luglio 2014

Couscous alla marocchina

Conoscere le tradizioni gastronomiche di un popolo è il modo migliore per scoprirne la cultura.
Il couscous è il piatto nazionale del Maghreb, cioè di Algeria, Tunisia e Marocco. Esistono diverse versioni regionali e familiari con carne di agnello o pollo, diverse verdure e spezie.
La versione che ho scelto di riportare è il couscous di pollo alla marocchina.

INGREDIENTI per 4 persone:
½ kg di couscous
½ kg di pollo
2 cipolle
2 carote
2 pomodori
3 zucchine
50 gr di ceci
1 bustina di zafferano
Un ciuffo di prezzemolo
Un ciuffo di coriandolo
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

PREPARAZIONE
Tagliate il pollo in pezzi grossi e trasferiteli in un tegame capiente. Unite la cipolla tritata, i ceci (preventivamente messi in ammollo per 24 ore, quindi cotti in acqua fredda con 1 spicchio d’aglio per un’ora), le carote tagliate a cubetti, un filo d’olio, un pizzico di pepe, lo zafferano e coprite con l’acqua di cottura dei ceci, lasciando cuocere per un’ora; infine salate.


Aggiungete allo stufato i pomodori e le zucchine a pezzi, il prezzemolo e il coriandolo tritati e cuocete per 30 minuti a fuoco moderato, unendo acqua bollente se necessario. Quando lo stufato è cotto, prendete una tazza dell’intingolo e tenetelo da parte.


Tostate il couscous per pochi minuti in una padella, versatelo in 5 dl di acqua bollente salata con due cucchiai d’olio; mescolate, coprite e fate riposare per 3 minuti. Sgranate il couscous con una forchetta e rimettetelo sul fuoco per 2-3 minuti. Toglietelo dal fuoco, unite il burro, mescolate bene e coprite con un coperchio.
Versate il couscous in un vassoio da portata, disponetevi sopra la carne e le verdure e bagnate con il fondo di cottura precedentemente tenuto da parte e scaldato.


CONSIGLI
Non tutti hanno in casa la tajine, particolare pentola in ceramica utilizzata appunto nei Paesi del Maghreb, ma se volete preparare questo piatto nella maniera originale, fate cuocere direttamente pollo e verdure in questa pentola. Versate tutto insieme a un po' di brodo e allo zafferano e chiudete con il coperchio della tajine. Mettete sul fuoco a fiamma media e fate cuocere per un'oretta o fino a quando carne e verdure non saranno tenere. Controllate di tanto in tanto, aggiungendo un mestolo di brodo se il sughetto dovesse asciugarsi troppo.

IDEE
Il petto di pollo può essere sostituito con delle cosce intere o, date le numerose varianti, con della carne d’agnello.

Direi che è ora di mettervi ai fornelli! J


Fonte: Il mondo a tavola. Piatti unici e dolci esotici. 2014, Giunti Editore, Milano.

Nessun commento:

Posta un commento